Bebè a costo zero

Bebè a costo zero

Pubblicato il 31 marzo 2010, da in Allattamento, Libri, Svezzamento

AUTORE: Giorgia Cozza
TITOLO: Bebè a costo zero
EDITORE: Il leone verde
ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2008

Lo consiglio a tutte le future famiglie (non solo alle mamme, ma anche ai babbi e ai parenti che vogliono fare dei regali al nuovo arrivato); è ricchissimo di suggerimenti e spunti di riflessione a costo limitato e a ridotto impatto ambientale.

Gli argomenti trattati sono molti, fra cui: abbigliamento (per la mamma e il neonato); la cura del corpo; prepararsi ad allattare, oggetti-giochi-gadget, alimentazione prima e dopo i 6 mesi (allattamento, latti artificiali, svezzamento e prodotti vari), i pannolini, a spasso col bebè, etc …

Vengono anche segnalati numerosi siti internet in cui si possono ricercare informazioni sugli argomenti trattati nel volume.

<< Nel variegato universo dei prodotti per l’infanzia, popolato di gadget di ogni genere e protagonista di campagne pubblicitarie di grande effetto, orientarsi non è sempre facile, soprattutto se il bimbo che sta crescendo nel pancione è il nostro primo figlio. [pag. 9]>>.

<< Premesso che non credo esistano “ricette” per gli acquisti a valenza universale, quello che questa guida vorrebbe sottolineare è che non tutti i prodotti per l’infanzia presentati sul mercato sono realmente necessari e che, nella maggior parte dei casi, nessuno è indispensabile.
Gli spunti contenuti nel testo si propongono di suggerire quelle che possono essere soluzioni meno costose per prendersi cura di un bimbo nei primi anni di vita; meno costose in termini economici, ma anche dal punto di vista dell’impatto ambientale. Dalle nostre scelte di oggi dipende il futuro dei nostri figli e non possiamo ignorare la responsabilità che abbiamo nei confronti delle risorse, della natura, del pianeta. [pag. 10]>>.

<< Niente ansia da corredino e quindi niente corse ai grandi magazzini. Piuttosto riscopriamo il tempo lento della gravidanza, mettiamoci in ascolto, assaporiamo l’immenso miracolo, eterno e sempre nuovo, della vita che nasce e cresce nel grembo di una donna. [pag. 12]>>

<< Intorno alla gravidanza si è creato un business che si fa forza del naturale desiderio di assicurarsi che “tutto proceda bene” e di una serie di ansie e timore spesso del tutto infondati. [pag. 22]>>.

<< Di cosa ha bisogno il neonato? L’impressione, entrando in un negozio di articoli per bebè, è che la lista degli acquisti sia davvero infinita […]. Ma basta osservare un cucciolo d’uomo per comprendere che ciò che gli serve non si trova in un negozio. Quello di cui ha bisogno è una cosa soltanto: la sua mamma. [pag 35]>>.

<< E una mamma di cosa ha bisogno? Di tempo, fiducia, sostegno.
Nessuna di queste cose si può acquistare ma sono importanti. Il puerperio è un periodo molto intenso per la neomamma, tutto è bellissimo ma anche molto “faticoso”. Ogni madre ha bisogno di tempo per imparare a conoscere il proprio figlio e per capirlo. Perché ci riesca è importante che chi la circonda dimostri fiducia in lei e nelle sue capacità e competenze innate. E infine, naturalmente serve sostegno. […] In questo contesto è prezioso l’operato delle associazioni e dei gruppi di auto-aiuto presso i quali la mamma può trovare risposte ad eventuali dubbi e condividere con altre madri le emozioni di questo periodo. [pag 44]>>.

Tags: , , , , , , ,

7 Commenti a “Bebè a costo zero”

  1. Stefy

    01 aprile 2010

    Dopo aver letto il libro, mi sono informata un po’ a riguardo della paraffina liquida … ho buttato quasi tutte le creme della bimba e ho optato per ils olo olio di mandorle. Informatevi mamme, poi meditate perchè davveno non tutto quello che ci viene proposto per i nostri bimbi è effettivamente adatto.

  2. Teresa

    17 settembre 2010

    Uno strumento davvero utile, grazie Enza!

    Apriamo gli occhi e cerchiamo bene di capire se quelli che sentiamo sono solo assurdi bisogni INDOTTI
    (beh, io duro un pò di fatica a volte 🙂 )

    Vi segnalo anche un’altra lettura consigliatami dalla mia sorella super biologica :

    M.T. De Nardis, “Guida ai detersivi bioallegri”, EMI

    dedicato “ai bambini e alle bambine, perché abbiano un mondo pulito e vivibile …. verso una sobrietà felice”

  3. Laura

    28 febbraio 2011

    Ho letto il libro e l’ho trovato molto interessante ed utile visto che intorno al mondo del bambino si è creato un vero e proprio business (non voglio far mancare nulla al mio bambino, ma non voglio farlo crescere all’insegna del superfluo e dell’inutile)!

  4. Eleonora

    25 marzo 2011

    E’ un libro davvero interessante, l’ho letto all’inizio della gravidanza e vi ho trovato molti consigli per l’accudimento del mio cucciolo … alla fine contiene siti internet, titoli di libri per approfondire… mi è stato utilissimo!! Con questa lettura ho capito che al neonato serve la sua mamma e poco, pochissimo altro!!

  5. Loretta

    22 aprile 2011

    Notizia fresca fresca: sta per uscire la seconda edizione aggiornata e ampliata!! E il nuovo sottotitolo spiega meglio lo spirito del libro. Non si tratta solo di una “guida al consumo critico”…è molto, molto di più!
    Davvero da non perdere!! Il colore della nuova copertina, poi, è meraviglioso e perfettamente in linea con l’obiettivo…

  6. Giulia

    22 aprile 2011

    splendido libro..letto durante l’ attea del ns.cucciolotto Stefano…con i vestiti infatti andiamo tanto di 2a mano e sono capi con un grande valore affettivo per noi.appartenuti a bimbi di amiche, colleghe e al cuginetto………l’amore per i ns. bimbi non si misura con i soldi spesi per loro!!!

  7. Erika

    13 settembre 2011

    MARTEDI’ 4 OTTOBRE 2011 – ore 17.00
    c/o Centro per le Famiglie “Il Melograno” di Sesto Fiorentino (FI)
    parleremo più approfonditmente di questi aspetti con la Dott.ssa Pierattelli, pediatra di famiglia a Campi Bisenzio, nonchè co-autrice di alcuni capitoli del libro “Bebè a costo zero”.
    …Venite a parlarci della vostra esperienza!

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.